profilepicture

  Emilia De Biasi 

  Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato 

Info
  • Presidente Commissione Igiene e Sanità del Senato
  • Milano, Italia
  • e-mail : info@emiliadebiasi.it
Seguimi sui Social
Lettera43

Per parlare di politica in generale, di sanità, di cultura e della condizione femminile. Un racconto a modo mio di cosa succede in Senato e dei miei incontri con gli elettori e i cittadini in tutta Italia.

AUTISMO: DDL PER INSERIMENTO LAVORATIVO E' ALTRO CONTRIBUTO A INTEGRAZIONE

"Le imprese dovranno guadagnarsi il ruolo di responsabilit sociale"


In questi mesi il Parlamento ha approvato riforme molto importanti sui diritti, penso alla legge sull'autismo e a quella sull'agricoltura sociale. In commissione al Senato siamo impegnati anche sul ddl 'Dopo di noi', che introduce l'assistenza in favore delle persone con disabilit grave prive del sostegno familiare. Penso che il ddl che favorisce l'inserimento dei ragazzi autistici in agricoltura sia un altro contributo fondamentale all'integrazione dei soggetti in difficolt. E' come se fosse un 'Durante di noi', un passo avanti nel percorso che il Parlamento e il Governo svolgono al fianco di chi ha bisogno".
"Il ddl prevede la formazione di persone e facilitatori che si occuperanno dell'inserimento lavorativo di chi affetto dalla sindrome dello spettro autistico e penso che in questo sia fondamentale la sinergia tra il mondo della sanit, del lavoro e dell'agricoltura. Sarebbe importante che potesse diventare formatore e facilitatore anche chi affetto da autismo, chi meglio di loro infatti potrebbe svolgere quel ruolo? Non ci accontenteremo di vedere approvata questa legge, dovremo essere inflessibili nel monitoraggio delle situazioni delicate perch non si scherza con la dignit delle persone. Questa una grande occasione di cambiamento anche per le imprese perch esse dovranno guadagnarsi il ruolo di responsabilit sociale.

torna agli articoli
© 2014 Emilia de Biasi. Tutti i diritti riservati. Sito web curato e realizzato da Mediatyche